CRUDELINI GRAZIELLA  

 

  la critica

 


Graziella Crudelini Celori ha conosciuto l'arte pittorica in etÓ matura, senza per questo perdere lo slancio e la spontaneitÓ della persona giovane.

Graziella rispecchia nei quadri i suoi sentimenti, il suo modo d'essere e la sua ampiezza spirituale; ricreando un'atmosfera ed uno slancio pittorico, appena trattenuto dal timore di disturbare.

L'artista dipinge come vede, con rapiditÓ espressiva, con particolare attenzione ai particolari, pregni di significati e caldi.

Sente la natura come un insieme vibrante di colori tuffati nell'atmosfera, non come un sistema di linee, di piani e di valori rigidi. Di fronte ai suoi quadri ho ritrovato l'essenza di una vita serena, di un desiderio di crescita e di una continua ricerca del sÚ.

La sua visione della vita Ŕ improntata all'ottimismo e questo stato d'animo lo si ritrova nei suoi dipinti, dove albergano sia immagini di donne e di bambini dalle linee morbide e delicate sia rappresentazioni paesaggistiche caratteristiche della verde Umbria e nature morte dai contorni precisi e definiti. Il gusto di "vedere" diventa vera e alta espressione artistica quando ci soffermiamo nei particolari dove le immagini ritratte nei quadri ti avvolgono in un'atmosfera che ti concilia con la vita.

A Graziella un sentito ed affettuoso "grazie"

Sandro Bartoli

(dirigente della Area Comunicazione Azienda Ospedaliera "S.Maria" di Terni
docente di Sociologia della Comunicazione all'UniversitÓ degli Studi di Perugia)