ATHOS FACCINCANI

 

                                                                                                                                                                > La critica 

  BIBLIOGRAFIA
 

Il maestro Athos Faccincani nasce a Peschiera del Garda il 29 gennaio 1051. Negli anni 63/64, ancora tredicenne, inizia a frequentare lo studio del maestro Pio Semenghini: frequenta poi le scuole tecniche ed Ŕ sempre piu' presente, intorno agli anni 67/69, negli studi veneziani di Novati, Gamba, Seibezzi. Sempre in questo periodo, conosce a Brescia Ottorino Garosio e Angelo Fiessi. Nel 1970, terminati gli studi, il giovane Athos si dedica all'equitazione e con grande entusiasmo e contemporaneamente alla pratica della pittura fraternamente aiutato da Nantas Salvalaggio. In quegli anni il suo spirito d'osservazione, ormai disincantato, lo pone di fronte al primo doloroso impatto con la realtÓ sociale e i suoi problemi. Comprende che la vita Ŕ fatta anche di emarginazione, dolore. carceri e malavita. Sente forte il bisogno di partecipare in prima persona al clima di impegno civile e diviene paladino degli handicappati, dei poveri, degli assistiti. Le sue tele, in un indirizzo artisticamente rivolto all'enigma del sentimento umano, ai suoi drammi e alle sue contraddizioni, riassumono colori melanconici e sofferti nella rappresentazione di figure impegnate. Lo studio culmina con lo sviluppo di dipinti sulla "Follia delle attese" e sulla Resistenza: le sue Personali ricevono la visita del Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Nel 1980, dopo un percorso ricco di avvenimenti artistici e letterari, inizia un periodo di rigenerazione interiore, di ricostruzione, col passaggio in breve tempo dalla figura al paesaggio. L'attenzione Ŕ rivolta inesorabilmente alla natura che Faccincani ama nella sua sacra tonalitÓ, diventando suo unico modello. Vi Ŕ un mutamento radicale del suo atteggiamento esistenziale e stilistico passando alla produzione d'immagini di chiara derivazione impressionista, dai colori puri e accesi, tesi alle motivazioni culturali del 2000: la luce, il sole ed il racconto semplice. E' una pittura testimone di gioia e di serenitÓ, nel contesto del recupero del figurativo e dei valori interiori. Scrive Salvalaggio: "Come tutti gli estrosi... Faccincani ha avuto periodi arrovellati di talento e sregolatezza. Ha vissuto e vagabondato con il meglio e il peggio dell'umanitÓ: ha dipinto vecchi alcolizzati, pezzi da novanta, prostitute di boulevard e zerbinotti della "mala". Per capire fino in fondo quelle trasgressioni e quelle disperazioni, ha ascoltato le storie dei ladri ele malinconie dei beoni. E' per questo che recuperi nelle sue tele tanto la violenza che la tenerezza. E' un urto che affiora da un'umanitÓ vinta, mescolata a un trillo di un merlo giovane, alla musica di un torrente primaverile. La sua ispirazione Ŕ fresca, a volte addirittura ingenua, in un'epoca avara di emozioni

 
   
  MOSTRE
   
 
1991 Londra, Madrid, Los Angeles, Amburgo
1992 Bremen e Stoccarda (O) con la sposorizzazione della Mercedes Benz presso le sedi
1993 Monaco di Baviera (D)
1994 Galleria d'arte rincontro, Chiari (BS)
1996 Galleria Arte Capitai, Brescia - Ferrara Arte, Ferrara
1997 Hypo Bank, Monaco di Baviera (D)   -  Muralto Inneneinrichtungen, Zurigo (CH)
1998 Chamonix (F)  -  Galleria Arte Capitai, Brescia  -  Galleria Telemarket, Roma
1999 Galleria Telemarket, Torino
2000 Arte Fiera Bari  -  SP International / Art Buyers Caravan, Atlanta  -  SP Internationa / Art Buyers Caravan, Las Vegas  -
  Galleria Perlini Arte, Reggio Calabria
2001 Guido Persterer Gallery, Zurich (CH)  -  Telemarket, genova  -  Deutche bank Heidelberg (D)
2002 Galleria Raffaello, Palermo  -  Miniaci Art Gallery, Venezia
2003 Wegelin Bank, Lugano (CH)  -  Como Arte, Como
2004 Galleria G.M.B. Arte Contemporanea, Vicenza   -   Palazzo Arese Borromeo, Cesano Maderno (MI),
  con il patrocinio del Comune   -   Circolo della Stampa, Milano
2005 Mostra Antologica "Sottotetto" Caserma di Artiglieria Porta Verona, Peschiera del Garda (VR), con il patrocinio
  del Comune di Peschiera del Garda e della provincia di Verona   -   Parlamento europeo, Strasburgo  
  Mostra Antologica Istituzionale presso il Complesso Monumentale del Vittoriano, Sala del Giubileo, Roma, con il
  Patrocinio del Comune  e della Provincia di Roma
2006 "Sala delle Prigioni" Castel dell'Ovo, Napoli, con il Patrocinio del Comune  -  Personale presso la Grand Hyatt Gallery
   di Tokyo, Giappone  -  Personale presso le sale del Castello aragonese, Taranto con il patrocinio del Comune
  e della Provincia di Taranto, del Comune di Crispiano e della Regione Puglia.
2008 Personale presso la Cantina Sociale Colli Morenici, Ponti sul Mincio (MN) con il patrocinio del Comune di Monzambano,
  della Provincia di Mantova e della Regione Lombardia  -  Personale presso lo Show Room Telemarket, Brescia 
  Personale presso la Galleria CC22, Madrid, Spagna, alla presenza del Dr. Giorgio Marrapodi, Ministro Consigliere 
  dell'ambasciata italiana.  -  Partecipazione alla fiera d'arte Art-Manege, Mosca, Russia  -  Personale presso lo showroom
  di Telemarket Roncadelle (BS)  -  Consegna del premio "PERSONALITA' EUROPEA 2008" in Campidoglio, Roma,
  Sala della Promoteca, in occasione della XXXVIII edizione della GIORNATA D'EUROPA, alla presenza del Dr. Giuseppe
  Lepore, Presidente del Centro Europeo per il Turismo Cultura e Spettacolo, alte AutoritÓ dello Stato, Esponenti
  della Stampa e della Cultura  -  Europ Art, Ginevra  -  Mareil Marly, Parigi.
2009 Serata "Colori, parole e musica" per presentare il romanzo "Virgo Fidelis" a Peschiera del Garda  -  Personale
  "Tra sogno , realtÓ e sole alto" presso la Galleria d'arte Rosemberg, in via U.Bassi, 30 Milano  -  Personale presso
  la Casa d'arte VIP, Brescia  -  Personale "Dall'osteria al Principato di Monaco - 40 anni di pittura", Montecarlo
2010 Finale Ligure  -   Personale "I colori del Sud", Potenza
2011 Teramo   -  Foggia  -   Artexpo, Arezzo.
   
   
  LE OPERE
   
 

  Rif.1 PIAZZA DEL DUOMO E LUCE DI PRIMAVERA - 20X30
   
 
  Rif.2 - AMARILLYS E LA PIAZZA DEL MERCATO - 30X50
   
 
  Rif.3 - PASSEGGIANDO PER SPOLETO TRA RUGIADA E FIORI - 30X50
   
 
  Rif.4 - SPOLETO E PRUFUMO D'ESTATE - 30X50
   
 
  RIF.5 - NELLA LUCE DEL MATTINO SPOLETO - 40X30
   
 
  Rif. 6 - COLLERISANA E LUCE - 40X40