MECHELLI ANNITA

 

                                                                                                                                                                > La critica 

  BIBLIOGRAFIA
  Annita Mechelli Ŕ nata in Umbria e ha trascorso la sua infanzia fra Roma e Orvieto. Trasferitasi definitivamente a Roma, ha frequentato l'Accademia e lo studio del Maestro P. Fazzini dove ha affinato sotto la guida dell'insigne scultore i mezzi tecnici dell'espressione, ma sempre con tenace rigore di fedeltÓ ai ritmi del suo cuor
   
  La mia pittura.
 
Una pittura all'insegna del cielo, del mare, del sole, delle stelle, della luna, degli occhi, tutti elementi che compongono i miei dipinti e rendono luminoso il passaggio poetico tra mare e cielo. I colori intensi vivono l'armonia dell'amore di vivere la vita nella pienezza della luce, in ogni luogo e circostanza. Questo vuol dire sublimare il tempo, renderlo oggetto di attrattiva. Basta il movimento di una foglia, l'esplosione di un vulcano, per penetrare nel mio inconscio e dar vita ad un dipinto dai colori del risveglio della natura e rendere appagata la mia anima. Alcuni visitatori si chiederanno perchÚ in ogni dipinto ci sono gli occhi. Un giorno venne nel mio studio un amico scultore, ora scomparso da alcuni anni, mi chiese che significato avessero. lo risposi: "Sono gli occhi di Dio che mi seguono e proteggono ovunque io sia". Lui si adir˛ dicendomi che Dio non esiste e che lo stavo prendendo in giro. Mi confess˛ che era ateo e non credeva in nulla e se ne and˛ via. Dopo alcuni giorni, mi chiam˛ al telefono per scusarsi e, mi chiese, se poteva ancora essere mio amico. Mi comunic˛ che aveva pensato molto a quella simbologia e che ogni volta sentiva delle vibrazioni a lui sconosciute, questo lo faceva sentire bene. Dentro di lui si era rotta la morsa che gli teneva attanagliata l'anima
 
  MOSTRE
- -La Maddalena: Palazzo Comunale 1982 Ischia: Palazzo Comunale 1982
- Vibo Valentia: Palazzo Comunale 1983
- New York 1983
- Lugnano in Teverina: Palazzo Comunale 1985 - Roma: Hotel Excelsior 1985
- B¨nnale di Abano Terme 1987
- Roma: Palazzo Valentini 1987
- Tokio 1987
- Ascoli Piceno: Palazzo Comunale 1990
- Premio L'Alba di Roma di Annita Mechelli
- Trofeo indetto dalla Associazione Culturale "Roma in ", per premiare l'operato di persone o Enti che nello svolgimento della loro attivitÓ si siano distinti per meriti umanitari, politici, culturali, artistici. la edizione 1989, 2a edizione 1990, 3a edizione 1991 - Roma Palazzo Valentini e alcune mostre collettive
   
   
  RICONOSCIMENTI
- Palazzo delle Esposizioni: Premio Oscar - Roma 75
- Galleria Tempio dell'Arte: Diploma di Benemerenza - Roma 83 Accademia Il Machiavello: Medaglia d'oro - Firenze 84
-
Accademiaa Leonardo da Vinci: Medaglia d'oro e diploma di benemerenza dell'Unione Europea dell'associazione dei critici delle Belle Arti di Bruxelles - Roma 86
- Accademia internazionale CittÓ di Roma: Oscar d'oro - Capri 86 - Accademia italiana Gli Etruschi: DzjJloma di classificazione per la grafico (10 posto) Orbetello 86
- Accademia internazionale Il Marzocco: Oscar d'oro - Firenze 87
   
  RECENSIONI
 
l Tempo, L'Osservatore Romano, zf Com"ere della Sera, zJ Secolo, La Repubblica,
zJ Com'ere di Torino, zJ Giornale del Mezzogiorno, zJ Com'ere Laziale, Paese Sera, Porta Portese e numerose riviste culturali tra le quali L'Incontro, Gran Mondo, Arte

 

  LE OPERE